Ci sono oltre mille migranti in meno rispetto allo scorso anno nei centri d’accoglienza straordinaria della provincia di Napoli. Ad oggi (il dato più recente della prefettura è aggiornato al 27 novembre 2018) nei Cas della Città metropolitana ci sono 3588 richiedenti asilo. Lo scorso anno erano 4917 (dato di ottobre 2017). Da giugno di quest’anno, mese in cui si è insediato il governo, sono accolti nei centri di Napoli e provincia 639 migranti in meno (erano 4227 al 20 giugno 2018). Ad essere svuotate da giugno ad oggi sono state soprattutto le strutture del centro di Napoli a discapito dei grandi Cas della provincia in cui si rilevano percentuali ancora molto alte di richiedenti asilo nei centri. Ad esempio, un hotel di via Torino, nel quartiere del Vasto, è passato dai 112 ospiti dell’estate scorsa ai 30 di novembre 2018, mentre un vicino albergo di vico Duchesca è passato da 101 a 58 migranti. Scenario diverso in provincia, in particolare nei Comuni sotto i 40mila abitanti: a Calvizzano, 12mila abitanti alle porte di Napoli, ci sono 292 ospiti, numero pressochè invariato rispetto a sei mesi fa. Nessuno sconto neanche ai centri d’accoglienza di Boscoreale con oltre 160 migranti, Arzano con 170, San Gennaro Vesuviano con 90 e Terzigno, dove sono accolti 166 richiedenti asilo.