Resta alta la tensione nell’area vesuviana contro la Lega di Salvini. In questi giorni, infatti, sono apparse scritte ingiuriose davanti alla sede di Boscotrecase inaugurata appena il 28 dicembre e che è diventata già bersaglio dei contestatori che nel giro di qualche l’hanno pesantemente imbrattata. Tra le scritte spuntano: “No Lega” e “Salvini m…”.

Il raid è stato consumato in via Cardinal Prisco, davanti ai locali scelti dai “salviniani” del luogo per il loro impegno politico. Non mancano simboli come quelli anarchici e la falce e martello. L’inaugurazione era già stata contestata con un manifesto fatto girare in città e qualche coro di protesta durante le cerimonia di fine anno.