Operazione della Guardia di Finanza a Striano durante cui è finito nei guai il titolare di una macelleria noto anche per le sue serate musicali in tutto il territorio dell’area agrovesuviana. Secondo l’accusa delle Fiamme Gialle, il titolare dell’esercizio commerciale avrebbe realizzato un sistema per ridurre al minimo i consumi dell’attività con un raggiro al momento stimato intorno ai 43mila euro. Ora il cantante e macellaio è appunto indagato per il reato contestato dalla Guardia di Finanza.