Rissa a colpi di sedie e bottiglie al ristorante per il cantante conteso tra due gruppi di famiglie che secondo quanto appreso sono rispettivamente residenti a Saviano e Pomigliano d’Arco. È accaduto a Marzano di Nola. Erano in corso due battesimi. Luciano Caldore, il cantante era stato ingaggiato per allietare la festa di una famiglia. Le sue interpretazioni hanno attirato anche un’altra famiglia di un altro ricevimento. Prima le parole e poi sono passati alle aggressioni a colpi di sedie e bottiglie. Sul posto sono dovute intervenire quattro gazzelle dei carabinieri per sedare gli animi. A quanto pare l’altra famiglia aveva chiesto una dedica al cantante, che è giusto precisare non è colpevole di nulla così come il locale, ma chi aveva pagato per l’esibizione ha preteso l’esclusiva facendo scatenare il parapiglia.