Travolto e ucciso sull’A3, un 34enne di Poggiomarino coinvolto nell’incidente mortale


2185

Si chiamava Bruno Panico, aveva 68 anni ed era di Campagna ma lavorava ad Eboli. È lui la vittima dell’incidente di ieri mattina sull’A3. Il pensionato si trovava in autostrada, a pochi chilometri dall’uscita di Eboli. E procedeva in direzione Sud quando il Fiat Fiorino ha avuto un guasto. Il 68enne è sceso dall’abitacolo ed è stato travolto da una bisarca che sopraggiungeva alle sue spalle. La bisarca era condotta da un camionista di Montecorvino Rovella, G.C. di 44 anni. Trascinato per trenta metri, Panico è deceduto a causa delle ferite gravissime.



Come riportata il quotidiano “La Città” resta da chiarire la posizione di un 34enne di Poggiomarino a bordo di una Peugeot 308. «L’uomo è sopraggiunto in zona con l’auto, finendo sui detriti delle vetture senza colpire il corpo di Panico. Il camionista di Montecorvino e l’automobilista di Poggiomarino sono stati accompagnati all’ospedale di Eboli e sottoposti all’alcol test. Gli investigatori hanno chiesto ai medici del Pronto soccorso di verificare anche l’eventuale uso di sostanze stupefacenti. La bisarca e il Fiat Fiorino sono stati sequestrati». Al momento appare marginale la posizione dell’automobilista di Poggiomarino. Il 34enne è stato sottoposto ai test sull’alcol e sull’uso di droghe. A.V., però, avrebbe colpito con l’auto solo i detriti presenti sull’asfalto.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE