“Di Sarno” ed un pene malamente disegnato accanto. Una scritta oscena, dunque, contro il primo cittadino di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno. “L’opera” è spuntata questa mattina nel popoloso quartiere di Rione Trieste su un muretto di una scuola tra l’altro che era stato tinteggiato nemmeno da molto tempo. Chiaramente l’episodio ha generato molto sdegno.

Anche lo stesso bersaglio della scritta, la fascia tricolore, ha commentato il triste episodio: «Questo sulle mura di una scuola pubblica a Rione Trieste stamattina, ringrazio soprattutto chi con le sue parole ha istigato questi “bravi ragazzi”». Già in passato il sindaco era stato insultato da alcuni ragazzini sui social network, “reo” di non avere chiuso le scuole cittadine durante una delle recenti allerte del meteo.