Pompei, scheletro depredato dai tombaroli: scempio agli Scavi


914

Una scoperta sconvolgente perché i tombaroli non si accontentano di reperti fatti pietre e ceramiche, ma a quanto pare razziano addirittura gli scheletri. È quanto affiora dagli Scavi di Pompei dove è stato tirato fuori uno scheletro a pezzi.



È il direttore Massimo Osanna su Instagram a spiegare l’accaduto: « Un’altra vittima affiora tra i lapilli della Regio V. Purtroppo lo scheletro è stato sconvolto nel corso di scavi di rapina di età moderna», forse nel XVII secolo.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE