Palma Campania, arrivano Esercito e polizia: sigilli ad una fabbrica


2010

Nella mattinata di venerdì, un’altra imponente operazione, portata avanti da pattuglie della Polizia Municipale, della Polizia di Stato di Nola e dell’Esercito Italiano, insieme a Inps e Ssl – sicurezza del lavoro, finalizzata alla repressione dei crimini ambientali, ha portato alla scoperta di un opificio, sito in via vecchia Nola, gestito da un soggetto di nazionalità bengalese, completamente privo di qualsiasi autorizzazione all’esercizio. All’interno, una volta effettuati i controlli del caso, è stata riscontrata la presenza di due lavoratori non in regola, sui dodici trovati, tutti regolari sul territorio italiano. Immediate sono scattate, a vario titolo, le sanzioni pecuniarie, e, nelle prossime ore, anche la sospensione dell’attività.



«Costanza e rigorosità – afferma il sindaco Nello Donnarumma – sono le due parole chiave che abbiamo indicato, al momento del nostro insediamento, per la lotta all’immigrazione incontrollata, al sovraffollamento alloggiativo, e al lavoro nero. In sintonia col Comandante Palladino ed il dott. Basile, abbiamo intrapreso questo percorso nella convinzione che in tempi relativamente brevi avremmo raggiunto risultati importanti. I fatti stanno premiando il nostro lavoro. Attraverso una capillare azione di controllo del territorio, stiamo riuscendo a far emergere tutte le irregolarità connesse ad un’immigrazione sregolata, a causa della quale, il nostro paese ha subito danni incalcolabili, economici, ma anche sociali e d’immagine. Per questo motivo, avevamo inserito quello di riportare la legalità a Palma Campania, come punto cardine del nostro programma e stiamo mantenendo la promessa fatta. Ovviamente non ci fermeremo. Abbiamo la fortuna di poter contare sull’apporto fondamentale delle nostre forze dell’ordine che stanno mostrando tutte le loro qualità nell’esercizio del proprio dovere ed è un fattore che abbiamo intenzione di sfruttare ed ottimizzare per continuare a reprimere, laddove necessario, ma anche, e soprattutto dissuadere altri potenziali autori di reati. Dinanzi ad un’azione così coordinata ed incisiva, sono certo che anche il più temerario rifletterebbe un bel po’ prima di porre in essere azioni in contrasto con la normativa vigente. Palma Campania merita normalità, merita una nuova condizione sociale che ne rilanci la vivibilità e l’economia e noi lavoreremo sodo per fornirgliela».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE