Spaccio di sostanze stupefacenti, la Dda di Salerno fa arrestare cinque uomini tra il salernitano e l’area vesuviana interna, fra loro anche gli ottavianesi Francesco Franzese e Pasquale Giordano di 52 e 56 anni. In manette pure Roberto Cannavacciuolo, di Scafati, ritenuto dagli inquirenti avere una posizione di vertice nella organizzazione, il suo compaesano Massimo Pagano e Domenico Galletti, originario di Napoli ma residente a Boscoreale. Sedici, inoltre, le persone indagate nell’ambito dello stesso procedimento. L’attività d’indagine è partita approfondendo alcuni episodi che si sono verificati sul territorio della provincia napoletana, ma ha consentito ai poliziotti della Squadra Mobile di Napoli di individuare un’organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti che era attiva in maniera stabile sul territorio di Scafati e nei dintorni.