Droga con la “canna da pesca”, calciatore vesuviano condannato a 6 anni


959

Arrivano le condanne per la banda di pusher di Torre Annunziata che ha scelto il rito abbreviato in merito alle accuse. Il Gip ha condannato Antonio Bruno 9 anni e 4 mesi, Aniello Ino 9 anni e 4 mesi, Angelo Nasto 6 anni, Raffaele Cirillo 5 anni e 8 mesi, Carlo Antille 3 anni e 4 mesi mentre ha assolto Vincenzo Maresca e Giuseppe Gessosi. Angelo Nasto è calciatore 26enne della Sarnese, compagine che milita in serie D ed in passato aveva anche vestito la maglia del Savoia.



Il gruppo aveva messo in piedi una piazza di spaccio in un edificio abbandonato. La tecnica utilizzata per nascondere la droga è stata scoperta in seguito a numerosi appostamenti delle forze dell’ordine che hanno accertato l’utilizzo di una canna da pesca modificata per recuperare la droga.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE