Uno sciame sismico ha interessato ieri pomeriggio il Vesuvio con scosse, sebbene di lieve entità, tutte molto superficiali e a intervalli di tempo molto ravvicinati. La prima scossa si è verificata alle ore 15,50 ed è stata di magnitudo 1.5. L’epicentro è stato localizzato nel Parco Nazionale del Vesuvio e l’ipocentro a soli 0.3 Km di profondità. La seconda scossa si è verificata alle ore 15,55 ed è stata di magnitudo 2.3. L’epicentro è stato localizzato a Massa di Somma e l’ipocentro a soli 1.6 Km di profondità. Una terza scossa si è verificata alle ore 16,55 ed è stata di magnitudo 2.3. L’epicentro è stato localizzato nel Parco Nazionale del Vesuvio e l’ipocentro a soli 1.6 Km di profondità. Ma le scosse contate dall’Osservatorio Vesuviano sono state fino a tarda serata 41.

«Sono state tutte concentrate nell’area craterica del vulcano e quindi non percepite dalla popolazione» spiega il direttore dell’osservatorio Francesca Bianco. Ovviamente nessun danno a cose e persone, ma – a differenza degli sciami degli ultimi mesi – nessuno quasi se ne è accorto.