In diecimila hanno dato l’ultimo saluto questo pomeriggio a Pasquale Manzo, il 14enne di Pompei deceduto in Algeria per una capriola che gli ha fatto battere la testa. Una folla enorme di persone, come raccontato da Il Mattino online, ha invaso il Santuario e l’intera piazza per dare l’addio al giovanissimo che era andato in Nordafrica per salutare il padre, brigadiere dell’Esercito in missione.

La salma era arrivata nel Santuario già ieri sera per l’apertura della camera ardente. Tantissimo, chiaramente, il dolore di familiari ed amici con striscioni e manifesti per ricordare il 14enne che ha perso la vita in maniera veramente terribile. Ad officiare il rito funebre è stato direttamente l’Arcivescovo di Pompei, Monsignor Tommaso Caputo, che nell’omelia ha chiesto di stare vicina ai genitori ed il fratello di Pasquale.