Poggiomarino, i proprietari del Palazzo di Cristallo: «Edificio sicuro, allarmismo strumentale»


5785

Dopo il crollo di alcuni calcinacci dovuti al vento e alla pioggia dei giorni scorsi, è ancora polemica sul Palazzo di Cristallo, dove si tornerà a scuola dalla prossima settimana ma con i doppi turni. C’è stata una manifestazione in piazza di sindacati ed alcune mamme, tuttavia la proprietà non fa silenzio, e anzi garantisce la staticità dell’edificio pronta a mostrare a tutti i documenti che attestano il “rischio zero” per gli alunni della scuola media Eduardo De Filippo.



Ecco cosa scrive la proprietà: «Nella sera di lunedì, verso le ore 20, a seguito del maltempo, il muro del parapetto dell’edificio adiacente la scuola Media De Filippo è caduto rovinando sul tetto della scuola stessa. Il peso del crollo ha causato il distacco di alcune parti di intonaco all’interno di due classi. Martedì, giorno di chiusura delle scuole per una precedente ordinanza, si è provveduto ad effettuare un sopralluogo alla presenza dell’Utc, della proprietà e dei carabinieri di Poggiomarino, e nel pomeriggio sono intervenuti anche i vigili del fuoco. Nonostante, a parere di tutti gli intervenuti, sarebbero state sufficienti interventi di ripristino delle sole zone di intonaco cadute, la proprietà, approfittando delle vacanze scolastiche in occasione delle festività religiose di Ognissanti, ha deciso di effettuare una spizzicata integrale dei due solai interessati, con ripristino e rifacimento integrale degli intonaci e di parte della muratura. Ciò ha richiesto alcuni giorni, pertanto le due aule verranno riconsegnate al conduttore solo nella serata di domenica, quindi probabilmente non ancora utilizzabili solo nella giornata di lunedì 5 per consentirne un’accurata pulizia. Le sole due aule, mentre tutto il resto della scuola è pienamente utilizzabile così come è sempre stata. Ciononostante, la proprietà aveva messo a disposizione della Dirigente scolastica due locali a norma, nel corpo dello stesso edificio, per sopperire alla provvisoria mancanza delle due aule. La decisione di istituire i doppi turni da parte del Consiglio di istituto quindi inspiegabile, dovuta probabilmente ad un eccesso di zelo. Vale la pena di precisare che l’edificio adibito a scuola media, il cosiddetto palazzo di Cristallo, è stato oggetto l’anno scorso di accurate verifiche, comprese impegnative prove di carico dei solai, che hanno dato tutte esito eccellente, ed è allo stato l’unico edificio scolastico ad avere tutte le certificazioni in regola. Tutte le affermazioni senso contrario sono illazioni prive di fondamento, allarmismi inutili e figli di strumentalizzazioni da parte di terze persone che, consapevoli della falsità di certe affermazioni, preferiscono restare in ombra usando la buona fede ed i comprensibili timori di molti genitori».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE