Un altro arresto sulla Circumvesuviana. L’emergenza è scattata intorno alle 21, 15 di ieri sera presso la Traversa Ferrovia a Poggiomarino. La richiesta era ben precisa, il tipo di emergenza quello che purtroppo si sta verificando periodicamente: aggressioni/minacce. Al protocollo dell’emergenza viene “allegata” la descrizione dell’anomalia: «Giunge segnalazione sulle nostre linee telefoniche di emergenza, che sulla Corsa 4181 è presente un individuo che sta minacciando ed aggredendo il personale viaggiante ed in particolar modo il macchinista. Non si conoscono al momento i motivi del diverbio, il convoglio giungerà a minuti nella stazione di Poggiomarino».

«Ecco le azioni intraprese – spiegano dalla direzione – Si attiva un’immediata azione di contrasto coordinata dalla Guardia Particolare Giurata del CNS con la collaborazione dei Carabinieri preposti alla zona. Gli uomini dell’Arma giunti immediatamente in Stazione, riescono ad intercettare l’uomo, ancora presente sul treno. Raccolta la testimonianza dell’accaduto dal personale viaggiante, fanno scendere l’uomo e provvedono ad identificarlo. Dopo i primi accertamenti i carabinieri mettono in stato di fermo l’individuo e lo portano alla più vicina caserma». Videosorveglianza e dichiarazioni della vittima sempre più frequenti per stanare per lo più aggressori e rapinatori con coltelli: un fenomeno in aumento.