S’infittisce il giallo sulle auto bruciate, ogni domenica e da tre settimane, ad Ottaviano. L’ultimo atto, quello di due giorni fa al Rione San Giovanni, ha coinvolto il consigliere comunale di opposizione, Francesco Ciniglio. Il veicolo finito in fiamme appartiene infatti proprio al politico e si tratta di una Mercedes. Insomma, un vero e proprio mistero che diventa ancora più contorto con quanto accaduto a Ciniglio.

Sul caso si è espresso domenica anche il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso: «Per la terza domenica consecutiva a Ottaviano è stata incendiata un’automobile. Ed è già la quarta macchina. Ho avuto un colloquio con i carabinieri che mi hanno assicurato di essere al lavoro per individuare i responsabili di questi gesti deplorevoli e vigliacchi. Noi abbiamo dato la massima disponibilità a collaborare alle indagini: non saremo soddisfatti fino a quando non saranno fermati questi incivili, teppisti che dovrebbero solo vergognarsi della loro pochezza culturale e sociale. Si tratta di episodi che condanniamo con fermezza, commessi da vandali che nulla hanno a che fare con la stragrande maggioranza degli ottavianesi, che sono persone educate e corrette».