A 16 anni è finito al pronto soccorso con lesioni e lacerazioni. È stato violentato da un familiare 22enne che si trovava agli arresti domiciliari, una reclusione a casa di parenti dove ha appunto approfittato di notte del ragazzino. C. N., 22 anni, del Rione Villa di San Giovanni a Teduccio si trova adesso in carcere con l’accusa di violenza sessuale aggravata dalla minore età della vittima. I fatti a Marigliano dove viva la famiglia che aveva accolto il parente in difficoltà. Il 16enne è stato violentato dopo di cui è stato portato dalla madre al pronto soccorso dell’ospedale di Nola. Qui gli hanno diagnosticato la presenza di lacerazione mucocutanea in corrispondenza della commissura posteriore.