È partita la denuncia da parte della famiglia per stabilire le cause della morte, ed eventuali responsabilità, in merito al decesso di Mario Barone, 56 anni, noto videomaker originario di San Giorgio a Cremano. Secondo quanto appreso, l’uomo ha perso la vita al Cardarelli dopo quasi un mese di agonia. Il primo ricovero all’ospedale Sant’Anna e Maria della Neve di Boscotrecase dove è stato operato. Qui avrebbe però contratto un’infezione.

Successivamente, con l’aggravarsi delle condizioni, Barone venne prima trasferito a Castellammare di Stabia e poi appunto al Cardarelli dove è spirato nei giorni scorsi. Proprio quell’infezione potrebbe essere stata la causa della morte, ma ad appurarlo sarà la magistratura. Barone ha una lunga carriera come videoreporter e poi come autore di format televisivi. All’opera sin da giovanissima con la sua telecamere, era molto conosciuto ed apprezzato dentro e fuori l’ambiente giornalistico locale.