La rissa di Nola: «Mio figlio rovinato dai bulli, ha l’orecchio tagliato e una mano distrutta»


9630

Ha parlato a “Il Mattino” il papà di Michele Carbone, il 18enne di Quindici rimasto vittima della maxi-rissa esplosa lo scorso weekend a Nola. Il giovane è infatti rimasto gravemente ferito e si trova tuttora in ospedale dove deve essere operato: «Me l’hanno rovinato – dice papà Franco – Mio figlio stava difendendo una sua amica dai bulli ed è stato attaccato dal “branco”. Ha mezzo orecchio tagliato da un coltello, e tre tendini di una mano lacerati e che rischia di non recuperare mai più le sue funzionalità». L’intervento avverrà all’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli, dove ci sono i massimi specialisti di chirurgia della mano.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE