«Al papà di Luigi Di Maio avrà fatto più male il fatto che il figlio abbia preso le distanze da lui, che non essere stato scoperto per aver avuto in passato un lavoratore a nero nella propria ditta». È quanto afferma il sindaco di Pomigliano d’Arco commentando il servizio mandato in onda ieri sera dalle Iene con l’intervista ad un muratore che afferma di aver lavorato a nero nella ditta del papà del Ministro del Lavoro. «Ogni uomo può commettere un errore – ha spiegato Russo – ma come padre penso che ad Antonio Di Maio, che è una brava persona, le parole del figlio siano state una pugnalata al cuore. Gli avranno fatto più male di tutto il resto».