Materiale edile di risulta, plastica, elettrodomestici, vetri, legno, metalli misti, imballaggi, rifiuti biodegradabili, pneumatici fuori uso, un’auto e parti presumibilmente di amianto: è quanto hanno scoperto i carabinieri delle stazioni forestali di Marigliano e Roccarainola e personale della polizia municipale di Mariglianella in un terreno di quest’ultimo comune. I rifiuti erano sia sul suolo che dentro alcuni container.

I due proprietari, madre e figlio di 63 e 35 anni, entrambi del luogo e già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati: dovranno rispondere di gestione illecita di rifiuti e cambio di destinazione d’uso del terreno poiché la sua reale destinazione d’uso è quella agricola. Personale dell’Arpa. Campania sta procedendo alla classificazione di alcuni rifiuti. Il terreno, vasto 2mila metri quadrati, è stato posto sotto sequestro.