Corruzione, tre arresti nella società che si aggiudicò la gara a Terzigno per il metano


1048

A conclusione di una complessa e articolata attività di indagine, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Forlì-Cesena hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Forlì, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 3 indagati. L’indagine in argomento è stata condotta da gennaio 2017 a luglio 2018 e ha riguardato, in particolare, un appalto vinto da una società consorziata alla Conscoop che, nel 2009, si era aggiudicata la gara per la costruzione e gestione del sistema di metanizzazione nel Comune di Terzigno, finanziato con fondi statali, per un importo originario di circa 4 milioni di euro. Chiaramente quei lavori si fermarono e oggi sono portati avanti da un’altra ditta.



La richiesta di misura cautelare formulata dalla Procura della Repubblica di Forlì si fonda sulle risultanze acquisite all’esito delle attività investigative svolte direttamente dai Pubblici Ministeri assieme ai Carabinieri del Roni del Comando Provinciale di Forlì-Cesena ed al Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza di Milano; in particolare, sono state svolte  attività di intercettazione telefonica ed ambientale, di escussione di numerose persone informate sui fatti, perquisizioni e accertamenti bancari. Uno degli arrestati è destinatario della misura della custodia cautelare in carcere, mentre i restanti due sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Sono stati inoltre notificati 5 avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti soggetti. I coinvolti sono ritenuti responsabili, a vario titolo di concorso in “estorsione” continuata e aggravata, “corruzione per l’esercizio della funzione”, “turbata libertà degli incanti”, “favoreggiamento personale” e “false informazioni al pubblico ministero”.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE