Un fucile, 58 cartucce calibro 12, due richiami elettroacustici vietati, sequestrati ad un bracconiere, G.S. di anni 33. Il bracconiere è stato sorpreso dalle Guardie Venatorie e zoofile del WWF del nucleo di Napoli, mentre esercitava la caccia di frodo nelle campagne di Poggiomarino. Il giovane aveva con sé due richiami elettroacustici, il cui utilizzo è vietato, che gli consentiva di attirare i tordi, allodole e fanelli (il fanello è una specie che non si può abbattere) nella sua zona di caccia.

Le Guardie Venatorie hanno richiesto l’ausilio dei Carabinieri Forestale, dopo avere chiamato il numero di emergenza 1515, che sono intervenuti immediatamente, sequestrando i richiami, il fucile e 58 cartucce. L’impegno del WWF e delle altre associazioni, al fianco dei Carabinieri Forestale e delle altre forze di Polizia è massimo e continueranno nelle prossime settimane le attività di controllo del bracconaggio.