I lavori di raddoppio e completamento della strada statale 268 del Vesuvio presentano un avanzamento produttivo pari a circa l’85%. Così l’Anas in risposta alle sollecitazioni del Comune di Somma Vesuviana, che più volte aveva chiesto chiarimenti circa le tempistiche di apertura dall’importante asse viario che serve anche il Comune che si arrampica sul Monte Somma. «Per quanto attiene al cavalcavia Reviglione, di scavalco alla statale in corrispondenza del chilometro 11,200, è in fase di avvio l’esecuzione della nuova pavimentazione, sia sull’implacato del cavalcavia sia per i tratti di collegamento con l’esistente viabilità a monte e a valle, pertanto l’apertura al traffico è prevista per il prossimo mese di novembre. Per quanto attiene poi al completamento delle rampe in destra dello svincolo Somma Vesuviana – Cupa di Nola per il traffico proveniente da Napoli e diretto ad Angri, si comunica che potranno essere aperte al traffico, in configurazione provvisoria di cantiere, entro il prossimo mese di dicembre.

Infine, il completamento dell’intero intervento di raddoppio della SS 268, con la fruibilità della doppia carreggiata anche nei tratti attualmente fruibili ad un’unica carreggiata predisposta a doppio senso di circolazione, è previsto entro la primavera del 2019» hanno evidenziato da Anas. Una comunicazione, questa, che è stata accolta con soddisfazione del sindaco Salvatore Di Sarno. «Abbiamo ottenuto date certe per la riapertura del cavalcavia Reviglione e il completamento dello svincolo della Statale a Somma Vesuviana – Cupa di Nola. L’Anas ha, infatti, risposto alla mia missiva dell’altro giorno in cui chiedevo una data definitiva sull’ultimazione dei lavori della Statale 268 che interessano la nostra città».