«L’amministrazione comunale di Somma Vesuviana aveva annunciato di essersi attrezzata nel migliore dei modi per intercettare finanziamenti esterni e riqualificare, in questo modo, la città. Invece fino a questo momento registriamo un flop dietro l’altro. L’ultimo: la bocciatura di una richiesta di finanziamento per l’adeguamento antisismico delle scuole». Celestino Allocca, già candidato sindaco e consigliere comunale di minoranza a Somma Vesuviana, attacca l’amministrazione comunale di Somma Vesuviana, che non è stata ammessa al Fondo per la progettazione definitiva ed esecutiva nelle zone a rischio sismico del Ministero dell’Interno. Aggiunge Allocca: «Il Comune aveva chiesto 300mila euro, ma la domanda è stata bocciata perché l’ente non ha trasmesso a BDAP (la banca dati delle amministrazioni pubbliche) il rendiconto 2017 entro il termine di presentazione della domanda di contributo. Dinanzi ad errori del genere sarebbe opportuno ammettere i propri limiti e chiedere scusa ai cittadini, invece di nascondere la testa nella sabbia e far finta di nulla».