Saviano, imboscata contro i tifosi avversari: 9 ultras identificati


2614

Nella mattinata odierna, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura di Nola, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Nola, coadiuvati da personale del Commissariato di Vicaria Mercato hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emesso dal GIP presso il Tribunale di Nola nei confronti di nove ultras del Saviano Calcio ritenuti autori, unitamente ad altri soggetti da identificare, di un agguato ai danni di due giovani tifosi del Saviano.



Il 3 giugno 2018, a causa di una lite sorta per futili motivi nel corso della partita Torrese-Saviano, il capo del gruppo Ultras-Saviano organizzava e dirigeva una violenta aggressione in cui i due giovani tifosi venivano bloccati sulla pubblica via con dei veicoli, per poi essere inseguiti da un folto numero di ultras armati con le aste delle bandiere; solo il sopraggiungere della processione rionale del Corpus Domini permetteva loro di assicurarsi la fuga, riportando comunque una serie di lesioni su varie parti del corpo. L’immediata attività investigativa posta in essere dal Commissariato di P.S. di Nola, coordinata da questa Procura della Repubblica, consentiva di identificare alcuni degli aggressori per i quali è stata emessa la misura cautelare personale eseguita in data odierna.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE