Renato schiacciato dal tir a Poggiomarino: «Lo abbiamo chiamato per lavare il mezzo, ma era già morto»


7550

Nessuno si è reso conto di cosa fosse accaduto, fino a quando non è stato il turno di lavare la motrice del tir. Solo a quel punto, gli operai dell’autolavaggio di Poggiomarino dove Renato Finelli è morto si sono resi conto della tragedia. Il camionista 60enne era sotto al tir, schiacciato e senza vita. A quel punto i lavoratori hanno urlato, hanno provato a tirarlo fuori ma ormai era troppo tardi.



Un racconto fatto alle forze dell’ordine arrivate sul posto insieme al 118 subito dopo la tragedia. L’uomo, in attesa del suo turno, si era infatti disteso sotto alla motrice, poi è successo qualcosa che ha fatto abbassare il mezzo pesante fino a schiacciarlo. Non si sa se l’uomo abbia provato o meno ad attirare l’attenzione di qualcuno ma con i rumori di un autolavaggio sarebbe stato davvero dura riuscire a sentirlo.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE