Poggiomarino, basta bottiglie di plastica: arrivano i distributori nelle scuole e negli uffici


2320

Il Comune di Poggiomarino, nel rispetto delle politiche ambientali ed energetiche, di risparmio delle risorse e riduzione dei rifiuti, accetta la sfida lanciata qualche mese fa dal Ministero dell’Ambiente nell’ambito dell’iniziativa “Plastic Free Challange”, il cui obiettivo è quello di eliminare la plastica dagli uffici pubblici. In tal senso l’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Leo Annunziata, con la determina n° 67 del 01/10/18, ha stanziato dei fondi comunali per l’installazione, da parte della ditta Acquatec srl, già presente sul territorio per la gestione delle case dell’Acqua, di distributori automatici di acqua microfiltrata alla spina a temperatura ambiente, liscia e frizzante refrigerata, presso tutte le scuole del territorio e nelle sedi dell’Ente locale.



«Eliminare la plastica per salvaguardare la salute dei cittadini e dell’ambiente – dichiara il primo cittadino di Poggiomarino Leo Annunziata – è ciò che ha spinto questa Amministrazione a perseguire questa strada. Già da anni attraverso le Case dell’acqua, come Comune, abbiamo risparmiato tonnellate di PET e di CO2. L’installazione dei distributori nelle scuole e nelle sedi dell’Ente costituisce un ulteriore azione per combattere la produzione e lo smaltimento della plastica»

«L’attività di sensibilizzazione nelle scuole – commenta l’Amministratore di Acquatec, Diego De Chiara – unita alle azioni concrete come le case dell’acqua ed i distributori di acqua alla spina presso gli uffici pubblici, rappresentano la strada giusta da perseguire per salvaguardare l’ambiente e la salute di tutti». Il capogruppo del Pd, Michele Cangianiello afferma: «Le problematiche ambientali sono per il nostro territorio una vera spina nel fianco. Ecco perché è fondamentale adoperarsi sotto vari aspetti e profili, come quello del Plastic Free Challenge. L’istallazione di questi erogatori nelle scuole è di tipo strategico ed educativo. Credo fortemente, infatti, nella capacità di coinvolgimento dei più piccoli. Sono i poggiomarinesi del futuro a dover comprendere l’importanza della tutela ambientale affinché siano capaci un giorno di avere più cura della propria città. Le istituzioni pubbliche possono e devono assolvere il compito di “educare”. Questi sono i piccoli passi per i grandi risultati».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE