Il maxi-turnover fa bene al Napoli: Sassuolo battuto ECCO LE PAGELLE


601

Ospina: Nel primo tempo un intervento non difficile e non perfetto stilisticamente. Nella ripresa è provvidenziale: tre interventi, almeno uno miracoloso, con i piedi e una deviazione in angolo su una velenosa conclusione di Berardi. Voto 7.5



Koulibaly: L’ingresso di Berardi gli crea qualche grattacapo. Voto 6

Albiol: Qualche difficoltà di troppo nella seconda frazione, capitano di giornata, regge bene l’urto degli avanti neroverdi. Voto 6

Malcuit: Prova sufficiente, spinge di più nella prima frazione. Si abbassa nel secondo tempo, dalle sue parti arrivano un paio di azioni pericolose degli ospiti. Voto 6

Hysaj: Dirottato a sinistra, carbura con il passare dei minuti, proponendosi con una certa pericolosità, suo l’assist ad Insigne. Voto 6+

Rog: Mastino muscolare, vince tanti contrasti e regala diversi strappi. Cala alla distanza. Voto 6.5

Diawara: Partita ordinata e senza particolari sussulti. Voto 6

Zielinsky: Sciupa un paio di occasioni, una clamorosa. Voto 5.5

Verdi: Diverse ripartenze, gli manca la giocata decisiva. Ottimo l’assist che Zielinsky spreca. Voto 6.5

Ounas: Un gol di rapina, classe e forza, sfiora la doppietta nella ripresa. Se ha ragione anche su lui…. Voto 7

Mertens: Tantissimo impegno, Consigli gli dice no, un diagonale è fuori di poco. Prova poi l’eurogol da centrocampo… Voto 6.5

Insigne: Parabola deliziosa, un gol alla ‘vecchia maniera’. Voto 7

Allan: Aveva fame di caviglie e di palloni da recuperare! Voto 6

Callejon: Entra con lo spirito giusto. Voto 6

Ancelotti: Disegna l’ennesimo Napoli di stagione, spazio a Rog, Ounas, Malcuit, Verdi, fuori Insigne, Hamsik e Callejon. Primi 25 minuti di dominio assoluto, il gol dopo tre giri di lancette fa presagire una serata tranquilla, ma non arriva la rete della sicurezza. Ripresa di controllo e sofferenza, Ospina è decisivo: in due casi evita il pareggio, successivamente che gli emiliani possano riaprire la gara, dopo la fantastica marcatura di Insigne. Successo importante e meritato, arrivato non senza patemi. Bisogna però anche imparare a ‘soffrire’ e gestire i momenti di difficoltà sia tecnico-tattica che fisica. Dopo la sconfitta in terra sabauda e il dionisiaco mercoledì Champions, i tre punti erano obiettivo fondamentale per proseguire il proprio cammino. Ora la sosta per le nazionali per ricaricare mente e corpo.

Arbitro: Qualche mania di protagonismo di troppo, pare eccessivo il rosso nel finale a Rogerio. Voto 5.5

Sassuolo: Una delle squadre/società-satellite meno “simpatiche” presenti nella massima serie, soprattutto in relazione al suo nullo o quasi ‘appeal’ e blasone. Si salverà senza problemi, rosa giovane e interessante.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE