Da Striano a Pollena: psicosi “furgone ruba-bambini” anche nel Vesuviano


23491

Probabilmente è partito tutto proprio nell’area vesuviana, probabilmente da Striano dove già due settimane fa qualcuno aveva diffuso l’allarme di due persone che avrebbero cercato in più di un’occasione di rubare dei bambini. Chiaramente si trattava solo di una psicosi di massa, circolata prima su Facebook e poi su WhatsApp, dove addirittura erano state diffuse delle foto di un uomo e di una donna che nulla avevano fatto e che nemmeno erano della zona.



Poi il caso si è esteso a macchia d’olio e nell’area vesuviana ha pesantemente influito addirittura sulla routine degli abitanti di Pollena Trocchia. Gli audio sono passati di telefono in telefono, finendo sui gruppi cittadini e costringendo persino il sindaco, Carlo Esposito, a tranquillizzare tutti facendo una smentita ufficiale. A Pollena si è parlato di un furgone bianco, un mezzo che altrove diventa rosso o nero, Sì, perché l’incubo del furgone ruba-bambini è ormai arrivato in mezza Campania ed è una paura pericolosa. A Giugliano, infatti, un ragazzo disabile ha rischiato il linciaggio all’esterno di una scuola perché indicato da qualcuno come il ladro degli alunni.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE