Usura della camorra vesuviana: «Se non paghi ti mando il boss», presi una donna e un anziano


2578

I carabinieri della tenenza di Cercola hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli su richiesta della locale Dda nei confronti di una 54enne di Cercola e di un 76enne di Volla. La donna è ritenuta responsabile di estorsione e usura aggravate dal metodo mafioso, mentre entrambi dovranno rispondere di aver esercitato abusivamente l’attività di intermediari finanziari.



L’indagine, nata dalla denuncia di una vittima di usura, ha dimostrato che la donna concedeva prestiti al 71,42% d’interesse e in caso di mancata restituzione minacciava di interessare persone legate alla criminalità locale, che, per altro, affermava fosse la fonte da cui provenivano i soldi concessi in prestito. L’attività dei due di intermediari finanziari era totalmente abusiva ma da quindici anni a oggi sono stati accertati diversi prestiti per migliaia di euro.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE