Somma Vesuviana, vandalizzate le giostrine: «Rione Trieste è terra di nessuno»


2193

«Ormai da molte settimane, cittadini delusi e indignati sollecitano interventi urgenti per gli unici due spazi di aggregazione a Rione Trieste: lo spazio attrezzato nei pressi della Circumvesuviana e il campetto che è oggi affidato ad un’associazione del territorio. In una città dove i bambini non hanno spazi a disposizione, gli unici luoghi che dovrebbero accoglierli, pensati per consentire loro di giocare e socializzare, precipitano ogni giorno di più in uno stato di inqualificabile degrado. Così non va – dice il consigliere di opposizione Salvatore Rianna (Ripartire si può) – non si può rimanere sordi alle segnalazioni e alle istanze dei cittadini esasperati dall’uso improprio che a Rione Trieste si fa dello spazio adiacente le giostrine; quello spazio, nato come luogo di ricreazione per i bimbi del quartiere, è in ostaggio a bande di “bulletti” che imbrattano indecorosamente il luogo e tengono svegli i residenti fino a notte fonda, con urla e schiamazzi».



Il consigliere Rianna ha invitato i residenti del quartiere, luogo in cui è nato e cresciuto, a compattarsi per mettere nero su bianco proposte e soluzioni che possano riportare la serenità tra gli abitanti. «Rione Trieste è oggi terra di nessuno, vanno al più presto presi i provvedimenti più idonei per restituire le uniche “isole” a misura di bambino ai legittimi destinatari. Mi sembra il minimo – aggiunge Rianna – per una delle zone più popolose di Somma Vesuviana, un quartiere di persone perbene ed operose, già tristemente mortificato dalla chiusura di via Pigno che ha messo in ginocchio le attività commerciali della zona».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE