Somma Vesuviana, il grido di dolore di Allocca: «Casamale dimenticato, quartiere stupendo in rovina»


2854

«Si sono spente le lucerne ed anche i riflettori sul Casamale, un quartiere di Somma Vesuviana ricco di storia e cultura, che può rappresentare una grande opportunità di sviluppo per un intero territorio e invece aspetta ancora di essere valorizzato in maniera adeguata». Questo il grido di dolore di Celestino Allocca, consigliere comunale di minoranza e già candidato sindaco a Somma Vesuviana per Forza Italia.



Allocca spiega: «Dopo il successo della Festa delle Lucerne che si è tenuta al Casamale, è urgentissimo un rilancio autentico del quartiere. Invece è calato un colpevole silenzio e sono finiti nel dimenticatoio tutti quei buoni propositi che la politica cittadina tira fuori ma non realizza mai. Io avevo detto in campagna elettorale che, in caso di elezione a sindaco, avrei tenuto per me la delega al rilancio del Casamale e, pur dai banchi di opposizione, intendo continuare a dare il mio contributo: chiederò all’amministrazione comunale di rendere noto – se esiste – il progetto di valorizzazione del Casamale. Abbiamo aspettato un anno, il tempo è scaduto: la maggioranza tiri fuori le carte».

Celestino Allocca elenca i problemi del Casamale che non vengono affrontati: «La questione della Ztl è stata accantonata, il parcheggio funziona male, le vie sono sporche, la manutenzione delle fogne è inesistente. Io proposi, inoltre, un immediato censimento delle persone che vivono nel quartiere, dove ci sono case occupate in modo abusivo ed illegale, non per schedarle ma per avere contezza della loro presenza e pianificare interventi mirati. Nulla è stato fatto, tutto è fermo. Ma il Casamale è una emergenza: è un quartiere meraviglioso e non deve essere dimenticato».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE