Legambiente: «A Terzigno demolito impianto sportivo abusivo»


2748

Dei 71.450 immobili colpiti da ordinanze di demolizione in 1804, più dell’80% sono ancora in piedi. Soltanto il 3% degli immobili acquisiti al patrimonio comunale. Sono i numeri del dossier di Legambiente “Abbatti l’abuso. I numeri delle (mancate) demolizioni nei comuni italiani” che sottolinea come siano ancora ben saldi alle fondamenta più dell’80% degli immobili che, invece, sarebbero dovuti andare giù negli ultimi quindici anni. Non solo non si demolisce, ma neppure si acquisisce al patrimonio pubblico come prevedrebbe la legge: appena il 3,2% di questi immobili risulta infatti trascritto dai Comuni nei registri immobiliari. E Legambiente racconta degli edifici abbattuti di recente in cui spunta un caso sotto al vulcano: «In Campania, le ruspe sono entrate in azione a Terzigno, dove era stato realizzato abusivamente un intero impianto sportivo all’interno del Parco nazionale del Vesuvio.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE