Con la nuova chiusura della Statale 268 e la contemporanea riapertura degli uffici e delle attività commerciali è immediatamente scattato l’inferno Statale 268. In particolare, ed è chiaro, il traffico si è impossessato delle strade urbane che in questa fase si stanno sostituendo come già avvenuto a lungo al tratto di “superstrada” chiuso tra Somma Vesuviana ed Ottaviano. Ed in tal senso moltissimi gli automobilisti che stanno raccontando i propri disagi.

Tra le strade alternative proposte dall’Anas, infatti, ci sono appunto i percorsi urbani: «Per fare quei cinque chilometri sono rimasto nel traffico oltre un’ora», racconta qualche automobilista. Un vero e proprio calvario non nuovo ai pendolari vesuviani e che dovrebbe interrompersi lunedì quando l’Anas ha assicurato la riapertura del tratto per il ritorno tra i banchi di scolari e studenti.