Ancora una “stesa” di camorra, di nuovo contro la casa dei fratelli Iannucci, pregiudicati per reati di droga e già nel mirino a luglio, quando gli spari ferirono di striscio un bambino di 8 anni. A raccontare quanto accaduto è il quotidiano Roma in edicola questa mattina. Le pallottole esplose l’altra notte sono state almeno sei. Era intorno alle 3, ed i colpi hanno chiaramente svegliato mezzo rione popolare di via Pirandello. Sul posto sono arrivati i carabinieri e s’indaga per l’ennesimo fatto di camorra sul territorio.