L’automobilista che percorreva l’autostrada Napoli-Salerno se l’è trovato al centro della carreggiata e non ha potuto evitare l’impatto con quell’uomo di 42 anni che è stato pertanto investito in pieno. È rimasto ucciso alle due di notte di ieri l’uomo che camminava di notte al centro dell’autostrada, tra Torre Annunziata e l’uscita di Pompei. L’impatto è stato violento e purtroppo inevitabile. Uno shock per l’automobilista coinvolto nell’incidente. La vittima è stata trascinata per una decina di metri sotto le ruote del veicolo. È stato lo stesso giovane alla guida dell’auto a chiamare i soccorsi.

Sul posto sono giunti gli agenti di una pattuglia della polizia autostradale e un’ambulanza del 118 della Misericordia di Torre Annunziata. L’uomo, le cui condizioni sono apparse subito gravissime, è stato immediatamente trasportato all’ospedale Cardarelli di Napoli, ma è spirato durante il tragitto. Cosa ci facesse il 42enne alle due di notte in mezzo alla carreggiata, è quello che dovranno appurare gli organi di polizia. Non si esclude l’ipotesi del suicidio. L’uomo era residente nel Casertano.