Da settembre l’Arpac installerà una centralina mobile per il monitoraggio dell’aria. L’importante novità, molto attesa dai cittadini di Sant’Anastasia, è stata annunciata ieri dal consigliere comunale del Pd Raffaele Coccia. Dopo il devastante rogo delle ecoballe avvenuto un mese fa a San Vitaliano, le richieste da parte dei cittadini di poter avere un sistema di monitoraggio costante dell’aria sono aumentate. Già ad aprile Coccia aveva fatto richiesta al commissario straordinario dell’Arpac di effettuare un monitoraggio della qualità dell’aria e di realizzare eventuali sopralluoghi sul territorio comunale.

La richiesta fu motivata dalle criticità presenti sul territorio comunale di Sant’Anastasia e dalla preoccupazione da parte della popolazione. Dopo pochi giorni, facendo seguito alla richiesta del Consigliere Coccia, il 24/04/2018 l’Agenzia rispose che avrebbe effettuato il sopralluogo. In seguito di tale sopralluogo realizzato nei giorni scorsi, l’Arpac ha deciso, a partire dal mese di settembre, di installare una centralina mobile per il monitoraggio dell’aria sul territorio del nostro paese, da posizionarsi in prossimità di via Pomigliano, in modo da monitorare una zona vasta.