Sant’Anastasia, parte il censimento ed il controllo dei ponti


1815

I ponti presenti sul territorio, sia piccoli che grandi, saranno oggetto di censimento e verifica dello stato di manutenzione. Il sindaco Lello Abete, con propria nota, ha incaricato il responsabile dell’U.T.C. e Lavori Pubblici di provvedere con l’ausilio degli Enti preposti ed il supporto del Comando Polizia Municipale a censire tutti i ponti, come il ponte ferroviario della Circumvesuviana che insiste su via D’Auria-via Arco, unico storicamente più noto, cui si è aggiunto anni fa quello della TAV su via Pomigliano. Ma sotto osservazione e censimento dovranno essere tutti i ponti e ponticelli, come quelli del sistema delle acque reflue dei regi lagni e lagnuoli, o quelli di strade e stradine più interne e meno trafficate, per poter ottenere una reale mappatura e poter intervenire o programmare interventi laddove risultassero criticità.



“In riferimento agli ultimi avvenimenti su scala nazionale, la sicurezza e la manutenzione dei ponti è necessaria anche nel nostro paese, al fine di attuare una corretta opera di prevenzione ed intervenire o far intervenire gli Enti preposti per lavori laddove se ne ravvisi l’urgenza. E’ una linea – dice il sindaco Lello Abete – già tracciata con gli interventi che abbiamo fatto per le scuole e, appunto per garantire la sicurezza ne abbiamo chiuse alcune interamente e/o parzialmente. Ritengo, senza voler creare allarmismi, che il censimento dei ponti e ponticelli vada fatto celermente e l’indirizzo che, prudentemente, ho impartito ai responsabili degli uffici preposti tende anche a conoscere il loro stato attuale, per poter avere un quadro chiaro della situazione ed agire in conseguenza”.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE