Ha gettato i rifiuti nelle campagne, commettendo l’ormai solito errore: quello di lasciare dei documenti con cui lo sversatore – o almeno il “mandante” – poteva essere subito identificato. Forse qualcuno ancora non è conoscenza del fatto che le Guardie Ambientali di Palma Campania scavano tra l’immondizia per risalire agli incivili e per il nuovo inquinatore è scattata la multa.

Il ritrovamento è avvenuto in un terreno sulla strada che conduce a località Castello, e a destare sdegno tra i palmesi anche il fatto che era stata gettata via, confusa con gli altri scarti, persino un’immaginetta sacra del patrono cittadino San Biagio. Una vera e propria “eresia” per una città che ha grande devozione, come giusto che sia, per il suo Santo.