Ottaviano, dagli scavi della Statale 268 emergono reperti: è la villa dell’Imperatore Augusto?


8217

Non solo disagi e “sangue” dalla Statale 268. Dagli scavi per i lavori di ampliamento sono infatti emersi dei reperti archeologici che potrebbero addirittura essere riconducibili all’Imperatore Ottaviano Augusto, un pezzo di quella villa dove morì mentre si trovava in un periodo di relax proprio sotto al Vesuvio, nel territorio tra l’attuale Ottaviano e Piazzolla di Nola.



Il capitello di cui si parla, in effetti, potrebbe essere realmente riconducibile alla dimora dell’Imperatore ed in tal senso gli esperti attendono risposte in merito alla richiesta di rendere l’area vincolata dal punto di vista archeologico. Dunque, sarebbe il prologo per nuovi scavi sul posto.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE