I carabinieri della stazione di Saviano insieme a colleghi della stazione di Cimitile hanno tratto in arresto un ucraino 39enne in Italia senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine. I militari sono intervenuti d’urgenza presso l’abitazione di una 37enne russa, l’ex convivente dell’uomo, immobilizzando quest’ultimo che si accingeva a penetrare nella casa dopo aver sfondato il vetro della porta d’ingresso. Nelle fasi concitate la signora si è ferita al piede sinistro con un coccio di vetro. I medici dell’ospedale di Nola le hanno prestato le prime cure per lesioni guaribili in 5 giorni. In sede di denuncia è emerso che gli episodi di violenza si verificavano frequentemente ormai da tempo. L’arrestato è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.