Una lite per futili motivi che ha coinvolto una trentina di persone che se le sono date di santa ragione la sera del 31 luglio, quando in città c’è la manifestazione “Aspettando l’Agosto Bruscianese”. A farne le spese sono state tre ragazze che non erano coinvolte nella maxi-rissa che sono finite in ospedale per essere state colpite accidentalmente al volto ed alla testa. Una brutta pagina che a quanto pare è nata per alcuni fumogeni accesi da un gruppo di ragazzi, da cui sono poi partite le proteste da parte di altre persone. Da qui la furiosa zuffa.