Boschese si sente male al matrimonio e muore in ospedale: 11 medici indagati


2254

Undici persone, tra personale medico e paramedico del Ruggi, sono indagati per la morte di un uomo di Boscotrecase. La Procura di Salerno ha aperto un fascicolo dopo la denuncia sporta dei familiari di D.C., 66enne, deceduto venerdì scorso nell’ospedale di via San Leonardo. Per gli indagati s’ipotizza il reato di omicidio colposo per negligenza medica. La salma, come disposto dalla magistratura, è stata sequestrata in attesa di nominare il medico legale per l’esame autoptico. Da quanto si è appreso, l’uomo era ad un banchetto nuziale quando avvertì dei dolori al petto.



Nella sala ci fu un trambusto che ha rallentò i festeggiamenti. Il paziente fu preso in carica dal personale del 118 che si incaricò di trasportarlo al più vicino presidio ospedaliero. Il primo distava circa un chilometro. Dopo i primi esami, i medici decisero per il trasferimento in un centro di cardiologia regionale che fosse meglio attrezzato. Il paziente arrivò a Salerno. Per giorni il 66enne è stato in terapia intensiva dove gli è stata somministrata la terapia stabilita dal protocollo sanitario. Le sue condizioni di salute sono peggiorate fino al sopraggiunto decesso. Ora i familiari chiedono che si faccia chiarezza sulla morte. In loro c’è il sospetto che i medici abbiamo affrontato il caso del loro congiunto non con la dovuta perizia.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE