Home Cronaca «Aveva paura di essere ucciso, il boss De Micco dormiva in hotel...

«Aveva paura di essere ucciso, il boss De Micco dormiva in hotel a Pompei sotto falso nome»

Secondo le indagini fu il boss Luigi De Micco di Ponticelli a fare uccidere Gennaro Castaldi e Antonio Minichini al rione Conocola. E il fratello di quest’ultimo sarebbe stato pronto a tutto pur di vendicarlo, aprendo una sanguinosa faida. Un pentito ha affermato che in quel periodo, il boss di Napoli Est dormiva spesso in albergo a Pompei, sotto falso nome.

A riportare il verbale del collaboratore di giustizia è il quotidiano Roma in edicola questa mattina: «Dopo un tentato agguato a Luigi Carbone Carbone, fu informato via sms. Quella sera De Micco andò a dormire in albergo a Pompei per paura. Dove dormiva De Micco lo sapevamo solo io e Davide Principe. Dormiva in albergo utilizzando documenti falsi o si appoggiava in una casa a Casoria. L’indomani mattina venni contattato da De Micco il quale mi chiedeva di andarlo a prendere. Una volta sceso nella hall mi disse che saremmo dovuti andare a casa di Borriello e mi chiese se avessi avuto informazioni circa il tentato agguato di Carbone».

Exit mobile version