Vincenzo, il carabiniere falciato dall’auto salvò un uomo nolano da un tentativo di suicidio


4985

È passato poco meno di un anno da quando l’appuntato scelto Vincenzo Ottaviano – morto nella notte di venerdì mentre stava effettuando i rilievi tecnici di un incidente – salvò (insieme al collega Matteo Finizio, entrambi al Norm di Castello di Cisterna) la vita di un uomo di Marigliano, che dopo aver litigato con la moglie e tentò il suicidio. A riportalo è il quotidiano Roma in edicola questa mattina.



L’appuntato scelto Vincenzo Ottaviano alla festa dei suoi 40 anni compiuti appena qualche settimana fa

Quel salvataggio fu un atto d’amore. Dopo ore ed ore di ricerche del tutto infruttuose, Vincenzo e Matteo, seppur stanchi, decisero di voler continuare le ricerche. Era buio e non si sarebbe potuto alzare l’elicottero. L’intuizione o forse qualcosa di sovrannaturale, spinse Vincenzo – che era il capo equipaggio della radiomobile – a voler svoltare in una stradina di campagna completamente buia. Dopo averla quasi percorsa interamente, davanti a loro apparve, come d’incanto, la Citroen Saxo bianca che da ore stavano cercando in lungo e largo. Immediatamente e, senza attendere l’arrivo dei soccorsi, Vincenzo e Matteo, si avvicinarono alla macchina ancora in moto, vedendo il corpo di un uomo immobile. Fu subito chiaro ad entrambi, che non c’era un attimo da perdere se si voleva salvare la vita di quella persona che infaustamente aveva scelto la morte dopo un banale litigio con la moglie scaturito da questioni di gelosie. Immediatamente, il finestrino venne mandato in frantumi e sebbene apparentemente sembrava che non ci fosse nulla da fare, mentre Matteo provvedeva ad allertare la centrale operativa dei carabinieri di Castello, Vincenzo tirò l’uomo fuori dall’auto satura di gas da scarico, iniziando le manovre di rianimazione che lui sapeva perfettamente fare, riuscendo così a salvarlo con l’arrivo del 118.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE