Non è stato solo Pride ieri, Pompei ha infatti vissuto anche una contromanifestazione del corteo che da piazzale Falcone e Borsellino ha attraversato la città mariana fino all’ingresso degli Scavi, sotto un sole rovente. In altri luoghi di Pompei, infatti, si sono svolti presidi di Forza Nuova e del Mis-Movimento Idea sociale contro il Pride. Mentre, sul piazzale davanti al sagrato del Santuario dedicato alla Beata Vergine del Santo Rosario, gruppi di fedeli hanno infilato un “rosario gigante di grani bianchi” pregando per riparare all’oltraggio arrecato alla purezza delle fede mariana praticata nella Basilica dalla sua fondazione a opera del Beato Bartolo Longo.

Sul social Facebook non sono mancati gli insulti anche molto volgari rivolti alla Chiesa. Proprio ciò che sia l’amministrazione cittadini, sia la Curia aveva chiesto che non avvenisse, che tutto – cioè – si svolgesse in un clima di reciproco rispetto.