Pomigliano, la segretaria di Di Maio guadagnerà 72mila euro l’anno: scoppia la bufera


7016

«Lo schifo che leggo oggi sul quotidiano Il Giornale va messo nella categoria della stampa spazzatura. La dottoressa Assia Montanino l’ho conosciuta 5 anni fa. È la figlia di un commerciante che ha denunciato i suoi usurai e ho avuto modo di conoscerla quando sono stato a far visita al padre per portargli la mia solidarietà. Era una giovane universitaria a cui decisi di dare una opportunità di tirocinio presso la mia segreteria di vice presidente della Camera. Negli anni si è distinta per la sua capacità di gestire situazioni complesse di segreteria. E posso assicurarvi che non ho mai conosciuto una persona più onesta e leale di lei. Vergognatevi».



Questo il post di oggi di Luigi Di Maio in risposta a un articolo apparso su “Il Giornale” che parla di Assia Montanino, la 26enne di Pomigliano d’Arco assunta al Mise come segretaria particolare del vicepremier. Nell’articolo si racconta che l’attivista di Pomigliano, 170 voti nelle amministrative del 2015, per il nuovo incarico Montanino guadagnerà più di 72 mila euro l’anno, come previsto dal decreto di nomina del suo predecessore. «Un balzo di carriera impressionante per la giovanissima napoletana», il cui curriculum, scrive il quotidiano, sarebbe «un mistero».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE