È lotta serrata contro i roghi agricoli, anche soltanto di fogliame. Da questo pomeriggio, infatti, sono partite le pattuglie congiunte di carabinieri e polizia municipale pronti a “pizzicare” gli agricoltori o semplicemente i proprietari terrieri che continuano a dare fuoco alle erbacce. L’ordinanza del sindaco Leo Annunziata, infatti, per ora è stata poco rispettata e adesso si è deciso di attuare una stretta sui controlli.

Le multe per chi verrà colto in fallo sono davvero molto salate: da un minimo di oltre mille euro fino ad un massimo di diecimila euro. E se in tanti fino ad oggi sembravano disinteressati a causa della scarsa sorveglianza, da oggi è dunque il caso di evitare “l’abbruciamento” di sterpaglie anche per motivi meramente economici oltre che di salute.