Circa 70 chili di carne, tra cui un grosso quarto non ancora tagliato, sono stati sequestrati nel primo pomeriggio di oggi dai carabinieri di Palma Campania agli ordini del maresciallo Massimo Nasti. L’operazione è stata portata a termine all’interno di una macelleria gestita da cittadini marocchini nella centrale via Marconi. Il prodotto non aveva alcuna tracciabilità ed è quindi considerato potenzialmente a rischio. Oltre al sequestro per i titolari dell’attività commerciale è scattata anche una maxi-multa da circa 9mila euro.