Ottaviano, arriva il procuratore Antimafia all’ex Castello di Cutolo


2375

«Ottaviano e il Palazzo Mediceo si candidano ad ospitare gli Stati Generali dell’antimafia». Il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso, non si fa sfuggire l’occasione. E ricorda la sfida del comune vesuviano al procuratore nazionale antimafia in visita in città. Federico Cafiero De Raho (nella foto con il sindaco) è arrivato da Roma a Ottaviano per ricordare il sacrificio di Mimmo Beneventano, medico e consigliere comunale che fu ucciso dalla camorra nel 1980. Alla sua memoria viene intitolata una sala del Palazzo Mediceo nel giorno in cui Beneventano avrebbe compiuto 70 anni.



Alla cerimonia, tra gli altri, ci sono la sorella di Beneventano, che è presidente dell’omonima fondazione, il presidente della fondazione Polis don Tonino Palmese, il referente di Libera in Campania Fabio Giuliani, il presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani e il presidente del Parco Vesuvio Agostino Casillo. «Essere qui a ricordare Mimmo Beneventano vuol dire sottolineare l’esempio di un uomo coraggioso», dice Cafiero De Raho. Che aggiunge: «Beneventano sapeva di lottare contro un potere strutturato e molto forte, ma non ha avuto paura».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE